top of page

Gambe gonfie… che fastidio!

Con il caldo molte persone soffrono di gonfiore e pesantezza alle gambe, soprattutto se trascorrono molte ore ferme in piedi o sedute.




Consigli utili a ridurre il gonfiore e la pesantezza alle gambe


I primi consigli alimentari per prevenire o ridurre il senso di gonfiore e pesantezza alle gambe sono:

1. Mantenere l’alvo regolare, cioè evacuare ogni giorno, o almeno 3 volte alla settimana! In molti non lo sanno ma le problematiche intestinali spesso correlano con problemi circolatori: chi soffre di stipsi di frequente accusa anche gonfiore e pesantezza alle gambe. E’ importante andare di corpo regolarmente, le feci dovrebbero essere formate e morbide (non dure, né frastagliate). Le 3 armi vincenti contro la stipsi sono: liquidi (bere circa 1,5-

2 litri di acqua al giorno), movimento quotidiano (ad esempio una passeggiata o un giro in bici) e apporto alimentare di fibre (le famose 5 porzioni di frutta e verdura al giorno). In caso di stipsi cronica rivolgersi al medico curante.

2. Vitamine e minerali per mantenere le pareti dei vasi sane e forti. Alcuni micronutrienti sono importanti per la salute delle pareti dei vasi sanguigni, in particolare le antocianine (contenute in particolare nei frutti di bosco: more, lamponi, ribes, mirtilli) e la vitamina C (contenuta nei pomodori, nei kiwi, nelle fragole, negli agrumi..). Queste componenti sono infatti spesso presenti negli integratori per il miglioramento del microcircolo. Senza fare troppa attenzione a “quali micronutrienti sono contenuti in quali tipi di frutta”, il mio consiglio è di assumere in estate 3 porzioni al giorno di frutta fresca di stagione, variando, quindi tra anguria, melone, fragole, frutti di bosco, kiwi, prugne, albicocche, pesche, ecc

3. Ridurre al minimo il consumo di alcol e caffè, che possono peggiorare una preesistente situazione di gonfiore.

4. Non eccedere con alimenti ricchi di sale.

Questo non significa mangiare la pasta senza sale (orrore!), bensì ridurre il consumo di snack salati, patatine in sacchetto, salumi e formaggi stagionati.

Ora le alcune strategie pratiche per alleviare la pesantezza delle gambe durante la stagione estiva:

5. Cammina, cammina, cammina.

Possibilmente nelle ore più fresche (mattina o sera), camminate frequenti (ideale 3-5 volte alla settimana) a passo sostenuto permettono alla circolazione venosa delle gambe di funzionare meglio.

6. A fine giornata o attività, gambe in alto.

Questa strategia dà grande sollievo di sera, dopo la giornata lavorativa, alla fine dell'attività fisica (se non in acqua) o dopo attività che danno pesantezza alle gambe (es. faccende domestiche, lavori manuali faticosi...). Distesi a terra con il sedere vicino alla parete, appoggiamo le gambe distese al muro e rimaniamo in posizione 5-10 minuti; non serve avere il sedere appoggiato al muro, l'importante è che le gambe siano abbastanza verticali. Attenzione:

quando ci alziamo, mettiamoci seduti per qualche minuto per evitare cali di pressione dovuti alla posizione (e relative vertigini).

7. Alla fine della doccia, fare un getto freddo sulle gambe. Passandolo più volte dal piede verso l'inguine, intorno a tutta la gamba: interno, dietro, esterno, davanti. Se non siamo abituate all'acqua freddissima, cominciamo gradualmente con quella fresca!


10 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page